Aperte le Iscrizioni per diventare Arbitri di Calcio FIGC 13 ottobre 2014

corso-arbitriLa sezione arbitri di Agrigento comunica, che sono aperte le iscrizioni al corso per diventare arbitri di calcio della F.I.G.C. al quale possono partecipare GRATUITAMENTE tutti i giovani, maschi e femmine, dal 15° al 35° anno d’età.
Al termine del Corso il candidato dovrà sostenere una prova di ammissione all’esame, prova che prevede dei test scritti ed orali sul Regolamento del Giuoco del Calcio ed un test di idoneità atletica. Al superamento dell’esame, si è ufficialmente un Arbitro dell’Associazione Italiana Arbitri FIGC e, pertanto, dalle domeniche successive si inizierà ad arbitrare nel campionato provinciale di Giovanissimi. Durante le prime gare gli Arbitri saranno accompagnati da un “Tutor” che insegnerà loro il disbrigo delle pratiche burocratiche nonché la parte referendaria del dopo gara.
Durante la Stagione Sportiva gli Arbitri verranno valutati dall’Osservatore Arbitrale il quale darà un giudizio ed un voto sulla prestazione.
Tutti gli Arbitri saranno in possesso della Tessera Federale che gli permetterà di entrare gratuitamente in ogni Stadio dove la partita è organizzata sotto l’egida della FIGC su territorio Nazionale. 
Inoltre l’attività arbitrale concorre alla determinazione del credito formativo scolastico ai fini del punteggio finale dell’esame di Stato.
Il corso prevede 10 lezioni della durata di un’ora e mezza ciascuna, inizierà mercoledì 12 Novembre 2014 e terminerà con gli esami finali di Domenica 21 Dicembre 2014.

NON PERDERE TEMPO ISCRIVITI ADESSO   On Line
Scarica il calendario delle Lezioni

Orazio Postorino al Corso di Aggiornamento Tecnico 12 ottobre 2014

orazioLa scorsa domenica 12 ottobre alle ore 9.00 presso i locali sezionali si è svolto l’annuale corso di aggiornamento tecnico per tutti gli osservatori arbitrali in forza all’organico sezionale. Il presidente Antonio Lo Giudice nel ribadire a tutti i presenti l’importanza del ruolo degli osservatori arbitrali ha impartito le disposizioni tecniche per la stagione che è appena iniziata. Subito dopo ha preso la parola il vice presidente Calogero Drago che ha illustrato la circolare numero 1 e commentato alcuni filmati del settore Tecnico.
Alle ore 10:00 prendeva la parola il Componente C.R.A. Sicilia, responsabile degli osservatori, Orazio Postorino della sezione di Messina, che ha intrattenuto tutti i presenti sul ruolo fondamentale che i formatori hanno nella crescita degli Associati, dispensando consigli e suggerimenti per svolgere in pieno il ruolo degli Osservatori Arbitrali.
A conclusione dell’intervento, il Presidente Lo Giudice ha voluto ringraziare Orazio per la disponibilità e la professionalità dimostrata e con un grande applauso gli Osservatori Sezionali hanno salutato il Collega.

salvaggio platea taormina

Il Raduno Sezionale con D’Anna e Marano 6 ottobre 2014

1

Divertimento, spirito di gruppo, aggregazione e soprattutto molte nozioni e disposizioni tecniche; questi gli elementi caratterizzanti del raduno degli arbitri a disposizione dell’organo tecnico provinciale  della sezione di Agrigento svoltosi nella città dei templi, lo scorso 4 ottobre. I lavori sono iniziati con l’esecuzione dello Yo-Yo Test, presso la Palestra Comunale di Canicatti, per gli oltre sessanta ragazzi partecipanti. Tutte le attività sono state svolte sotto l’attenta supervisione del Presidente Antonio lo Giudice, e del vice presidente Francesco Sodano che hanno dispensato consigli utili sulla preparazione atletica. Alle ore 11:00 i lavori sono proseguiti presso la sala convegni del Grand Hotel dei Templi, con l’effettuazione dei quiz tecnici interattivi, gli stessi sono stati coordinati e successivamente corretti dal Componente del settore Tecnico Giorgio Vitale della sezione di Enna, che successivamente  ha illustrato, con l’ausilio di filmati la circolare numero uno. Subito dopo prendeva la parola in Presidente Onorario Giuseppe Liberto, che augurava una buona stagione a tutti i giovani arbitri della sezione, successivamente prendeva la parola il Vice Presidente C.R.A. Armando Selvaggio,  che si soffermava sull’aspetto comportamentale che tutti gli associati devono osservare. Dopo di lui prendevano la parola il componente CRA Salvatore Marano della sezione di Acireale,  che ha intrattenuto i convocati sull’importanza della preparazione atletica che è richiesta all’arbitro moderno, raccontando dettagliati aneddoti di storia calcistica, essendo stato per  diversi anni Assistente  internazionale, chiudendo il suo intervento invitando tutti i presenti ad impegnarsi sempre al massimo al fine di ottenere grandi risultati, augurando ai partecipanti al raduno che al termine della stagione sportiva siano in tanti a poter approdare nelle categorie regionali.
Infine prendeva la parola il componente il Comitato nazionale Rosario D’Anna che nel complimentarsi con i dirigenti sezionali per l’organizzazione del raduno, si è soffermato sull’importanza del ruolo che ricoprono le sezioni, da intendersi come modello “familiare”. “In Sezione” ha ribadito D’Anna “si hanno i primi vagiti e si impara a fischiare con il supporto tecnico degli anziani, si cresce grazie al confronto in occasione delle riunioni tecniche e rappresenta da sempre il punto di partenza e di arrivo del percorso di ogni associato”. ha “incantato” la platea parlando dell’aspetto atletico, delle ripercussioni che uno stato di forma eccellente ha sulla conduzione tecnica e disciplinare della gara e sulla necessità che ogni arbitro mantenga  anche nelle categorie “minori”, lucidità e reattività decisionale fino all’ultimo secondo di gara. Soffermandosi altresì sull’importanza dei comportamenti da seguire nell’espletamento del ruolo. Successivamente prendeva la parola il Presidente di sezione Antonio Lo Giudice, che ha impartito le disposizioni tecniche d’inizio stagione, in particolare si è soffermato sull’aspetto tecnico/disciplinare.  Alle ore 13.00 è stato servito un pranzo culminato con il taglio della torta.
Alle ore 15 il Presidente Lo Giudice, affiancato dal designatore del settore giovanile Calogero Giardina riprendevano i lavori impartendo le disposizioni per la nuova stagione sportiva, soffermandosi sullo  spostamento e il posizionamento da tenere durante le gara.  Alle ore 18:00, il Presidente dichiarava chiuso il raduno, augurando a tutti un grosso “in bocca a lupo”, per la stagione appena iniziata.
salvaggio taormina taormina  

Festeggiato il Vice Presidente Armando Salvaggio 24 settembre 2014

festaGiorno 24 Settembre, grande festa nei locali della sezione di Agrigento.
Il nostro Caro amico Armando Salvaggio, nonché Vice Presidente Cra, in occasione del suo 43° compleanno è stato festeggiato, con una festa  “a sorpresa”, organizzata dai collaboratori sezionali, sotto l’input del Presidente  Lo Giudice e dei Vice Presidenti Drago e Sodano per ringraziarlo del grande contributo che ogni giorno offre, attraverso il lavoro e la passione ineguagliabile per la crescita della nostra sezione, sia dal punto di vista tecnico ed umano.
Gli associati presenti hanno voluto omaggiarlo “una volta tanto riceve”, con dei piccoli pensieri, che non sono nulla rispetto alla grande stima, all’amicizia e all’affetto che tutti proviamo per Armando.
salvaggio taormina taormina

 

De Caro e Gelaldi inseriti nel programma della U.E.F.A. 13 settembre 2014

I nostri Arbitri Cristian De Caro di Licata (Calcio a 11) e Riccardo Gelardi  di Agrigento (calcio a.5), su segnalazione dei “Mentor” Giovanbattista  Vetri di Enna e Andrea Liga di Palermo, sono stati inseriti dal Presidente del Comitato Regionale Arbitri Giuseppe Raciti, nel programma TALENT e MENTOR. Un progetto istituito dalla U.E.F.A. per crescere uniformare e incrementare la preparazione arbitrale.
Il Presidente della Sezione  Antonio Lo Giudice, il Presidente Onorario Giuseppe LIBERTO, il Consiglio Direttivo e tutti gli Associati, si congratulano con Cristian e riccardo per il risultato conseguito, che riempie di orgoglio e soddisfazione l’intera classe arbitrale agrigentina.

Massimo Busacca Ad Agrigento 12 settembre 2014

27 aUna presenza storica e d’eccezione al raduno precampionato degli arbitri siciliani, quella di Massimo Busacca. Ad Agrigento, nella sala conferenze del Grand Hotel dei Templi, ad attenderlo vi erano gli arbitri di Eccellenza e di Promozione e gli assistenti regionali convocati ad Agrigento dal presidente Giuseppe Raciti e dal vice Armando Salvaggio, e alla presenza del componente del Comitato nazionale Rosario D’Anna, del responsabile del Settore Tecnico e componente della commissione arbitrale FIFA Alfredo Trentalange, dei componenti regionali e di tutti i presidenti di sezione.
Massimo Busacca, responsabile arbitri FIFA, ha parlato per 111 minuti tenendo sempre alta l’attenzione spaziando dal linguaggio verbale e non, all’importanza della prevenzione, all’intelligenza calcistica, alla leadership, alla preparazione della gara, alle qualità di un arbitro attraverso le quali ogni direttore di gara deve avere il coraggio di decidere, argomenti approfonditi con l’ausilio di filmati e con le numerose domande pervenute dalla attentissima platea. “Ho scelto la Sicilia – ha detto Busacca – perché è una regione che mi appartiene per le mie origini e a cui sono molto legato”.
Molto soddisfatti il componente del Comitato nazionale Rosario D’Anna e il presidente regionale Giuseppe Raciti che hanno dichiarato: “E’ un momento storico per la nostra regione, e ci sentiamo privilegiati anche perché è la prima regione italiana ad incontrare Massimo; abbiamo appreso e imparato tutti e abbiamo seguito con attenzione la lezione di Massimo, sicuramente un momento difficilmente ripetibile”.
Grande soddisfazione per il coordinatore dei raduni Regionali precampionato, il vice presidente Armando Salvaggio, che come sempre cura nei minimi dettagli tutti gli eventi. “Non è facile – ha sottolineato Salvaggio – organizzare un evento di questo tipo e fare in modo che tutto vada per il meglio, ma come sempre ci mettiamo tutta la passione e i nostri mezzi affinché gli ospiti e i partecipanti possano trovare la migliore accoglienza e le condizioni idonee per questi momenti altamente formativi”.
Grande soddisfazione anche per il nostro Presidente Antonio Lo Giudice, orgoglioso e  fiero della prestigiosa presenza di Massimo Busacca nella Città dei Templi.

salvaggio platea taormina

Giuseppe Sicurella alla finale scudetto del Beach Soccer 8 agosto 2014

sicurella2Il nostro Arbitro Giuseppe Sicurella, al quarto anno nella CAN BS ha diretto la finalissima  scudetto nella Beach Arena di Catania dove si sfidavano il Milano, che doveva difendere il titolo conquistato lo scorso anno, e la Sambenedettese.
La gara, che inizialmente sembrava in mano ai milanesi, portatisi in vantaggio sul 3 – 0, vedeva un repentino cambio di indirizzo con i marchigiani capaci di pareggiare e superare gli avversari imponendosi per 4 – 3. La Sambenedettese vince così per la prima volta il titolo di Campione d’Italia e bissa la vittoria in Supercoppa di pochi giorni prima ottenuta contro gli stessi rivali e con lo stesso punteggio.

Cala così il sipario sulla stagione 2014 del Beach Soccer in Italia. Con la finale scudetto del 3 agosto giocata all’Arena Beach di Catania, sul bel litorale sabbioso della Playa, si è conclusa una stagione avvincente che ha impegnato società, atleti, dirigenti e arbitri. Da questi ultimi sono arrivate le consuete risposte in termini di affidabilità, tanto che anche in questa disciplina i nostri alfieri si distinguono in ambito internazionale.
In tribuna d’onore, a seguire la manifestazione, il componente nazionale Rosario D’ Anna, il vice presidente del CRA Sicilia Armando Salvaggio, il componente del CRA Sicilia Salvatore Marano, il coordinatore nazionale per la Rivista L’Arbitro Rodolfo Puglisi, il presidente della sezione di Catania Cirino Longo e il nostro arbitro CAI Giovanni Sanzo.
A premiare la quaterna arbitrale il componente del Comitato nazionale dell’AIA, Rosario D’Anna, che ha dichiarato: «Ho assistito ad una gara avvincente nella quale gli arbitri hanno operato in piena sintonia tra loro e con sicurezza. Il tutto con la massima professionalità, così come il servizio che l’AIA assicura anche a questa disciplina».

salvaggio platea taormina